Ti trovi qui:Portale/Visualizza articoli per tag: Catanzaro

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXIV

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg 

Don Ignazio e il cellulare  

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Siamo, come al solito sul Corso di Catanzaro e, sulla solita panchina dei piccoli giardinetti dell'Immacolata, don Mimì e don Vincenzino controllano scrupolosi traffico e gente, senza nulla farsi sfuggire.

“Don Mimì!”don Vincenzino scuote il braccio dell’amico seduto accanto “…arriva donn’Ignazzu…arriva donn’Ignazzu…’u viditi?” e allunga il mento per indicare il nostro vecchio commendatore.
“Cchì fu…donn’Ignà! È chista l’ura ‘ma veniti?” Lo redarguisce don Mimì facendogli posto sulla panchina “Ava ‘e mò cchi vi stacimu aspettandu!!”
Don Ignazio, bastone in mano, arranca verso i nostri due amici.
“Fici tardu ppecchì…m’accatavi ‘u cellulara!” sentenzia sedendosi pesantemente tra i due.
“’U cellulara!?” si meraviglia don Mimì “…e a cchì vi serva?”. [...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXIII

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

I Melangiani Chini

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Sto andando a prendere con la mia macchina zia Tonina, la sorella della buonanima di mio padre, vuol essere accompagnata dalla sua modista.
Non sono ancora arrivata all’appuntamento, che già sono un fascio di nervi: il traffico è intenso. Da via Milano, dove abito io, per arrivare alle case "INCIS", dove, invece, abita la zia, ho dovuto attraversare obbligatoriamente tutta via Indipendenza (un cemento di macchine!!). Mi consola solo il fatto che la modista abiti in via De Riso e che quindi non dovrò percorrerla di nuovo.
Ma ecco la zia: mi aspetta sul marciapiede di via Piave. [...]
                                                                                                                                      

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXII

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Don Mimì e Don Rafeli P.

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

“Don Mimì…! don Mimì…!” E' don Rafeli il tappezziere che, dalla sua macchina, ferma nel traffico, chiama l’amico seduto sulla solita panchina, con i suoi soliti amici.
“Aviti pacenza…! ‘nc’è mastru Rafeli cchi mi chiama!” Si scusa don Mimì con don Vincenzino e don Ignazio e, indicando con il mento don Rafeli bloccato nel traffico, si alza per andargli incontro.
“Don Rafeli…bbongiorno!...mi volìavu?”
“Bbongiorno don Mimì!! Scusati si vi disturbu…!” Poi alza il braccio che pende dal finestrino, la sigaretta fra le dita “…pozzu ma v’offru nà sicaretta?” e gliela mostra. [...]
                                                                                                                                      

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXI

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Donna Clotilde dal Meccanico

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Sono scesa finalmente dal motorino di mia nipote. Non è stata certo una gita piacevole su quel trabiccolo, con la sua guida spericolata, ma finalmente sono riuscita ad arrivare dal mio meccanico a Catanzaro Sala!
Si, lo so, non avrei dovuto mai accettare quel passaggio, ma a volte la vita ti mette in condizioni di non avere scelta. 
Mi guardo riflessa su una vetrina: i miei capelli!! Sono rimasti scompigliati da quel grosso casco puzzolente del suo amico (che orrore!!!). [...]
                                                                                                                                     

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XX

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Il Motorino di Susi

“Pronto?...Anastasia?...scusa se ti disturbo, ma volevo sapere se Susi è uscita di casa!” chiedo a mia sorella.
“…”
“E’ uscita…!”
“…”
“Come perché?! Ieri ha insistito tanto per volermi accompagnare col suo motorino fino a Catanzaro Sala…dal mio meccanico!” [...]                                                                                                                                                                                                                                            

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XIX

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Don Tommaso e il Cliente Insolvente

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

E’ quasi mezzogiorno e Tommaso... è fermo con la sua tuta d’officina e la sigaretta accesa sotto i baffi davanti la chiesa dell’Immacolata. Aspetta qualcuno.
Ma ecco che i nostri tre vecchietti, seduti sulla solita panchina dei giardinetti, attenti sempre a tutto, lo scorgono.
“Cu sapa a cu aspetta don Tommasinu?” si chiede don Vincenzino incuriosito.
“’U sapimu subbitu…ca cchì ‘nci vò…!!” e don Ignazio si gira verso il nostro nuovo amico e...“Don Tommà…!” lo chiama “bbongiorno!!” [...]
                                                                                                                                     

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XVIII

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Visita alla Puerpera

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Gesuzza, bene vestita, sta uscendo di casa.
“Gesù…duva vai ccù su piattu? cchi c’è dintra?” Seduto sulla sua solita poltrona, la ferma il marito, abbassando il giornale che sta leggendo.
“’ntò…dù cocci d’olivi ‘mpurnàti…ppè ‘a figghia de donna Rosina cà partoriu l’atru jiornu!!!” e intanto va nascondendo un pezzo di salsiccia in una manica.
“Sempa ‘ma duni a ‘ncunu tu!!!” si lamenta lui. [...]
                                                                                                                                     

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XVII

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Il Telefonino

Suonano alla porta.
Sarà sicuramente mia nipote Susi! Corro ad aprire.
"Cciao zzia Clò!" E’lei.
"Ciao tesoro!"
"Dov’è?" mi chiede senza mezzi termini, cianciando rumorosamente la sua solita gomma da masticare.
"Qui, qui, cara, vieni!" e la porto nel tinello, dove, in bella mostra, troneggia sul tavolo il mio cellulare nuovo. [...]                                                                                                                                                                                                                                                                                      

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XVI

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Quella Mattina Al Bar

"Pensa, cara Clotilde, che non ci si vede dal liceo!!" E’ Matilda Del Duca, donna raffinatissima, vecchia compagna di scuola, da me, a dire il vero, non molto amata.
Ci siamo incontrate sul Corso mentre entrambe guardiamo la vetrina di Mazzocca.
"Si! E’ vero! – ribadisco io, tu non sei cambiata per nulla!!" in verità la trovo molto invecchiata e rinsecchita dal fumo, ma l’etichetta e le buone maniere mi impongono la menzogna.
"Trovi!?" ribatte lei "Anche tu stai bene, cara!" ma, poi… "forse ingrassata! Si, si! Sei decisamente ingrassata!" Insolente!! Penso che forse sarebbe stato meglio se non mi fossi attenuta tanto all’etichetta.
"Sediamoci qui fuori al bar Centrale…vuoi?" mi propone lei "è una così bella giornata e abbiamo tante cose da dirci!" Trovo che per la giornata abbia effettivamente ragione... [...]                                                                                                                                            

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XV

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Donna Clotilde e Don Ignazio Calò

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Ho necessità di un nuovo paio di scarpe da abbinare al vestito di seta nero che ho comperato l’altro giorno da Mazzocca.
Mi trascino pigramente davanti Piazza Prefettura. Davanti a me la chiesa dell’Immacolata è aperta. Sono tentata ad entrare, quando, seduto sulla panchina dei giardinetti, a pochi metri dalla scalinata, intravedo don Ignazio Calò, accanto i suoi fedelissimi amici: don Vincenzino (il marito di Rosina, la mia domestica), e don Mimì. 
Oh mio Dio! Se è lui è identico a come l’ho lasciato qualche anno fa! Il tempo sembra essersi fermato! [...]                                                                                                                                            

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Pagina 4 di 6

Visitatori

Oggi 57

Ieri 118

Questa Sett. 57

Questo Mese 3087

Da Sempre 437135

Vai all'inizio della pagina