Ti trovi qui:Portale/Un Po’ di Tutto/Ereticamente.it/Quello che non ti aspetti


Quello che non ti aspetti

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/non-aspetti.jpg

Non ti aspetti proprio che un sindaco che qualche mese prima parlava di inceneritori si spenda a propugnare la differenziata spinta porta a porta come unica soluzione all’emergenza rifiuti che attanaglia la città di Catanzaro e tutta la regione Calabria.
Non ti aspetti che sia propositivo e voglia coinvolgere ed essere coinvolto, che chieda aiuto e riconosca la competenza di chi gli sta attorno. Il problema è di tutti e tutti siamo chiamati a risolverlo.
A volte, mi rendo conto, viviamo in recinti che ci costruiamo da soli ed in cui stiamo molto comodi.
Il sindaco, ad esempio, è espressione dei poteri forti, una persona pericolosa o qualcuno di cui dire peste e corna. Ma il sindaco è anche il soggetto deputato a risolvere i problemi di una città e di fronte ai problemi ci sono due atteggiamenti possibili: darsi da fare o stare seduti a gettare fango.
Ecco, molto spesso è questo secondo atteggiamento che ci spinge ad una contrapposizione sterile, settaria e autocongratulante. Ci piace fare opposizione a prescindere, senza se e senza ma.
Dietro il populismo delle posizioni preconcette, però, ci sono i problemi e questi vanno affrontati al di là dei personalismi, al di là dei colori o degli schieramenti.
E’ troppo facile piantare bandierine di primogenitura o scavare trincee di arroccamento. Si tratta di falso coraggio. Ci vuole anche coraggio ad affrontare un nemico e trovare un percorso comune, nel nome di una idea o di un contenuto che si trasformano in progetto o fatto concreto.
Io non so se il sindaco di Catanzaro era sincero o meno, se farà quello che ha detto ieri o meno, se ci accetterà veramente come interlocutore reale o meno. Può darsi che domani si rimangerà tutto, ci prenderà in giro e faremo una colossale figura di merda.
Io so che devo tentare, anche a costo di rimetterci la faccia. La posta in gioco è altissima: fare di questa città un posto migliore e un modello per tutta la regione. Se avrò contribuito anche in minima misura a questo sogno, sarò un uomo migliore. Se sarò preso in giro, potrò dire di averci provato con buona fede e ingenuità. E se i soliti detrattori (perché non manca mai chi seduto comodo comodo dinnanzi la tastiera del suo pc ti critica spesso di nascosto) mi prenderanno in giro, ci riderò su, con l’onore di chi ha provato e fallito.

Nuccio Cantelmi
Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 22

Ieri 126

Questa Sett. 257

Questo Mese 1688

Da Sempre 376947

Vai all'inizio della pagina