Ti trovi qui:Portale/Un Po’ di Tutto/Ereticamente.it/La lezione di Bray


La lezione di Bray

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/bronzi.jpg

Il ritorno dei Bronzi di Riace nel Museo Nazionale di Reggio Calabria passerà alla storia come l’unico provvedimento, degno di considerazione, del governo Letta. Non è stato preannunciato, non ha generato scontri in Parlamento, non ha apportato variazioni ai saldi del cosiddetto Patto di Stabilità, ma potrà portare un concreto beneficio alla Calabria e al Sud se questi “sapranno affidare alla cultura e al turismo la loro crescita“.
Sono le sagge parole pronunciate dal ministro per i beni e le attività culturali, Massimo Bray, il giorno dell’inaugurazione del Museo. Un piccolo grande ministro che ha dimostrato, agendo con leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità e coerenza, che su questi sei valori di Calviniana memoria questo Paese può ritrovare un senso e una direzione.
La leggerezza è nel suo modo di parlare, pacato, sottile, quasi impercettibile che lascia trasparire tutta la passione e l’umiltà che mette nelle cose che fa. Questa leggerezza gli ha consentito di volare alto sopra tutto e tutti, di sollevarsi sulla pesantezza del suo ministero e sulla burocrazia che lo governa e di raggiungere l’obiettivo nei tempi previsti. La rapidità, intesa come agilità del ragionamento, si coglie in ogni suo discorso e di conseguenza anche nel suo agire e questo è il secondo valore che Bray ha fatto suo. Consapevole degli ostacoli che ne impedivano o ritardavano il rientro, ha fatto tutto ciò che era in suo potere perchè i due capolavori potessero essere nuovamente esposti, nella loro casa, prima di Natale. Ci ha trasmesso l’urgenza della bellezza che la nostra società lascia trasparire nelle sue patologie quotidiane, dagli scempi ambientali a quelli culturali e sociali.
L’esattezza si riscontra in un chiaro disegno e nel linguaggio preciso, puntuale, icastico, nitido, incisivo utilizzato per descrivere programmi e idee. In un mondo in cui le parole stanno perdendo senso e vengono usate in modo approssimativo e casuale (quasi a conferma dell’inconsistenza del mondo stesso) la sue parole ci consentono di riconciliarci con la realtà.
La visibilità di cui parla Calvino non è lo stare al centro dell’attenzione moderno ma coincide con l’immaginazione, ovvero con la capacità di vedere, ad occhi chiusi, quel potenziale che gli altri non vedono. E lo si capisce guardandolo mentre parla. A chi gli chiede quale sarà il prossimo obiettivo risponde Sibari e mentre pronuncia quel nome i suoi occhi e la sua mente sono già lì, sul posto. In questo il ministro è stato grande, ha dato una grande lezione ai calabresi, che sono stati capaci di convivere per quasi 40 anni con questi due guerrieri come dei separati in casa, ignorandosi. Il prerequisito perchè qualcosa accada è avere la capacità di vederlo prima degli altri e il ministro ci ha prestato i suoi occhi per vedere ciò che i nostri invece guardavano soltanto.
La molteplicità riguarda la capacità di lavorare in squadra, di creare connessioni, di fare veramente rete. Il risultato ottenuto non è frutto del lavoro di un singolo, come ha chiarito più volte, ma di un lavoro di squadra di cui il ministro stesso ha fatto parte, giorno e notte, come solo chi ha passione sa fare e, forse, questa è la comunicazione (non verbale) più chiara che è riuscito a trasmettere all’esterno.
Infine la coerenza, la grande assente nella politica odierna, che Bray ha dimostrato di avere in un Paese, l’Italia, dove i ministri dell’ambiente hanno contribuito ad inquinarlo, quelli della cultura hanno permesso che dimenticasse e quelli dell’economia che fallisse. Grazie, ministro Bray, per questa lezione che non dimenticherò facilmente, tornerò ad ammirare i bronzi questa volta con i suoi occhi.

Massimiliano Capalbo
Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Altro in questa categoria:

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 93

Ieri 124

Questa Sett. 332

Questo Mese 2591

Da Sempre 377850

Vai all'inizio della pagina