Ti trovi qui:Portale/Visualizza articoli per tag: Riflessioni

Gli altri barbari

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/barbari.jpg

Mentre li attendevamo, annunciati dai media, con lo sguardo e i radar rivolti verso Sud, i barbari sono scesi dal civilissimo Nord, quello portato ad esempio di civilità, come modello al quale tendere e assomigliare, e sono entrati tranquillamente a Roma, senza alcun preavviso, sotto lo sguardo attonito dei suoi abitanti.
Non abbiamo bisogno di attendere che arrivi l’Isis per imparare a sfogare i nostri istinti più bassi, decenni di trasferte calcistiche hanno dimostrato che i barbari sono già in mezzo a noi. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Vittima, anche degli eventi

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/himmler.jpg

L’Italia, si sa, è il Paese dove lo sport più praticato è quello del giudizio sugli altri, del commento alle azioni altrui anche perchè è maggiore il numero delle persone che parlano e si lamentano rispetto a quelle che agiscono. D’altronde il gran numero di talk show che vanno in onda sulle varie tv locali e nazionali ne è la riprova. In una società siffatta la polemica, lo scandalo, il polverone è sempre dietro l’angolo. E la Calabria non ne è esente.
L’ultimo esempio ci è fornito dalla cronaca recente. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

La nostra civiltà contro la loro barbarie

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/barbarie.jpg

Ci caschiamo tutti come degli allocchi. I terroristi contano sulla nostra pubblicità, sanno che se realizzano un video in cui uccidono qualcuno quelle immagini faranno il giro dei media e dei social network. Il primo atto per combattere il terrorismo, dunque, è ignorarlo. A cominciare dalle nostre pagine Facebook.
Al contrario di quanto si pensa anche la lotta al terrorismo (sempre più mediatica) non è compito degli Stati ma di ciascuno di noi. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Il grande spettacolo della paura

Scritto da Giuliano Buselli

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/paura.jpg

La storia del terrorismo in questi ultimi decenni è inconfutabilmente legata alla politica, dalle Brigate Rosse a ISIS le istituzioni statuali e i suoi centri di “intelligence” hanno utilizzato, plasmato, fomentato il fenomeno; dalle primitive tecniche di infiltrazione siamo ormai passati a forme molto sofisticate: servizi segreti e team di esperti studiano con metodo scientifico il fenomeno e i suoi protagonisti (compresa la dimensione psichica e culturale), si conoscono cosi’ dettagliatamente movimenti e intenzioni dei terroristi e, quando serve, si “lascia” che gli eventi temuti accadano.
Alla shock economy corrisponde una shock politics. Politica e terrorismo hanno bisogno uno dell’altro e, di fatto, conducono un gioco comune, seminare paura e terrore, ai fini della propria reciproca sopravvivenza... [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Parigi val bene una marcia

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/parigi.jpg

Il 27 ottobre del 2005 Muhittin, un diciassettenne originario del Kurdistan, insieme con i suoi due migliori amici, Bouna di quindici anni e Zyaed di diciassette, per sfuggire ad un controllo della polizia francese si nascose in una centrale elettrica. Solo lui riuscì ad uscire vivo da quella centrale, i suoi due amici morirono folgorati. Mentre Muhittin era in ospedale, per venticinque notti, i giovani delle banlieues misero a ferro e fuoco Clichy-Sous-Bois, una zona periferica di Parigi. Fu quell’episodio a scatenare quella che passerà alla storia come la rivolta delle banlieues."

"Clichy-Sous-Bois è a soli 15 km da Parigi ma è come atterrare su un altro pianeta. Qui due persone su tre sono di origine straniera e una su tre è disoccupata … Muhittin abita in uno dei tanti alveari che rendono famose le periferie. Sessanta metri quadri, sette persone: i genitori venuti dal Kurdistan, Muhittin, le tre sorelle e il fratellino … Viviamo come in un ghetto … [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Fragile idea

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2015/uibm.jpg

Ognuno di noi ha delle idee, per farle crescere c’è bisogno di impegno, di conoscenza. La tua idea racconta di te, è la tua identità, il tuo sogno. Le idee da sole non bastano. Proteggi la tua idea con marchi e brevetti. Difendi la proprietà industriale, non rinunciare, informati: uibm.gov.it“. E’ questo il messaggio che da qualche settimana, attraverso una campagna di comunicazione ad ampio spettro, viene veicolato dal Ministero dello Sviluppo Economico.
Il target? Sul sito dell’Uibm si legge: “giovani e mondo dell’istruzione, piccole e medie imprese, cittadini/consumatori, esperti di proprietà industriale.
” L’obiettivo della campagna? “Diffondere tra cittadini, nuove generazioni ed imprese, la cultura della Proprietà Industriale; educare ad un corretto impiego dei suoi strumenti di tutela, quale principale dispositivo di contrasto al mercato del falso, sottolineando inoltre il valore strategico dell’innovazione e della creatività, come chiave competitiva e di rilancio del sistema economico nazionale.” Il contenuto del messaggio? [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

L'arte perversa dello spoiler

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/spoiler/spoiler.jpeg

Prima di iniziare, una doverosa premessa per chi non è pratico di certi termini. Lo spoiler non è solo l'alettone che si mette sull'auto, per renderla più aerodinamica, bensì trattasi della perversa attitudine propria di alcune persone, vogliose di svelarvi in anticipo come una vicenda andrà a finire. 
In effetti è un'arte che poggia su basi solide e antiche, se teniamo conto di CassandraNostradamus, i Maya. Questi ultimi per fortuna si sono sbagliati miseramente, ma c'è gente che ha venduto casa e abbandonato la famiglia, per girare il mondo prima che questi finisse in cenere.  
Prova ulteriore che spoilerare è dannoso, è un male che va estirpato. Essere vittime di spoiler vuol dire perdere il gusto dell'appuntamento settimanale con la propria serie preferita, di una serata al cinema, di un buon libro. Lo spoiler del libro, in particolare, porta risvolti traumatici non indifferenti.[...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...  

Non c’è orario che tenga

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/orario-lavoro.jpg

Richard Branson, l’imprenditore britannico fondatore dell’impero Virgin, ha dichiarato di aver abolito l’orario di lavoro per i suoi dipendenti statunitensi e britannici, affermando che “contano i risultati, non le ore che passi in ufficio” e teorizzando il tutto sul suo blog e in un libro. Sembra che ad ispirarlo sia stato un articolo riguardante i benefici che la piattaforma statunitense Netflix avrebbe ricavato in termini di produttività e creatività adottando tale scelta.
Occorre sempre separare il giudizio su chi adotta una scelta da quello sulla scelta stessa, perchè l’autore può, a seconda della propria attendibilità, sensibilità o delle proprie finalità influenzare il giudizio sull’efficacia della scelta e renderla più o meno credibile e adottabile.
In realtà tale approccio non è un’invenzione nè di Netflix nè di Branson. Pekka Himanen, autore di “L’etica Hacker e lo spirito dell’età dell’informazione” aveva teorizzato già nel 2001 (ben 13 anni fa) tale ipotesi, raccontandoci come gli hacker fossero i precursori di una nuova etica del lavoro. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Uno vale l’altro

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/voi-ridete.jpg

Quando si tocca il tema della rappresentanza politica o del governo di una comunità sembra non ci sia altra procedura da seguire se non quella di auto-candidarsi o essere candidati, seguendo l’iter burocratico-istituzionale ideato nel secolo scorso. Nonostante l’introduzione di qualche novità la convizione di fondo resta la stessa: per fare bisogna candidarsi.
Fino all’avvento del duo Grillo-Casaleggio il candidato solitamente apparteneva a due categorie: o era il leader riconosciuto di un gruppo di interesse che lo sosteneva e si autoproponeva in quanto tale (raccontando a quelli al di fuori del gruppo che in realtà si sacrificava nell’interesse della nazione), oppure era una persona indicata dai partiti (come da Costituzione) che... [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

AMBIENTIAMOCI!

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/ambientiamoci.jpg

C’è una pietra in mezzo al bosco dell’Archiforo. È proprio in cima ad un crinale irto ed il bosco se la nasconde geloso. Ci arrivi da sotto e ti sorprende: quale sfida alle leggi della fisica (il cui unico senso è quello di dare a noi, piccoli uomini, l’illusione di comprendere). Pare quasi che una divinità antica l’abbia scagliata dall’alto per celarla agli occhi di chi non voglia intraprendere il cammino tra i rami, un percorso d’anima prima che di passi. 
Non so perchè sia lì. So che c’è.
C’erano persone a centinaia, domenica, nel bosco dell’Archiforo. Ad ogni passo segnavano il confine del mito, sempre più dentro una fiaba che oggi non affascina più. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Pagina 2 di 8

Visitatori

Oggi 115

Ieri 82

Questa Sett. 115

Questo Mese 2374

Da Sempre 377633

Vai all'inizio della pagina