Ti trovi qui:Portale/Visualizza articoli per tag: Ereticamente

Torbidi come le acque

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/torbide.jpg

Da qualche giorno la situazione delle acque (marine e potabili) nel quartiere marinaro del capoluogo di regione (Catanzaro) presenta delle alterazioni, alcune certificate altre no. E tutto ciò è avvolto nel silenzio più totale. Non un comunicato proviene dal Comune per fornire chiarimenti alla popolazione sull’andamento delle analisi, non un servizio sui TG e ciò genera confusione, disinformazione.
L’ASP di Catanzaro ha tempestivamente informato il Comune, delle anomalie presenti nell’acqua dei nostri rubinetti, che si è limitato ad emettere un’ordinanza di sospensione dell’utilizzo abbandonando la pratica come si fa con le acque reflue. Molti di noi l’hanno saputo da amici e parenti, con il passaparola.
Nei supermercati è terminata l’acqua minerale, tutti provvedono a risolvere il problema da sè come hanno sempre fatto ma nessuno sente di dover chiedere spiegazioni alle autorità competenti a beneficio della collettività. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Fuori dalla fila

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/fuori-fila.jpg

Laureata, ex vigilessa, cerca raccomandazione per poter lavorare, chiunque ne avesse il potere mi contatti al 349….. (no perditempo).” E’ l’annuncio affisso su una cassetta delle lettere nel quale, passeggiando sul corso di Soverato, mi imbatto domenica mattina. Penso ad uno scherzo, lo fotografo e il lunedi mattina telefono al numero scoprendo, invece, che è tutto vero.
Mi risponde una ragazza di 38 anni e pare non attenda altro, forse più per sfogare la sua rabbia e delusione che per cercare veramente un lavoro. Sono il secondo che telefona, “il primo era un signore che si è lamentato perchè gli ho appiccicato l’annuncio nella sua bacheca” mi confessa.
Lei chi è?” [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Neanche un caffè

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/caffe.jpg

La scorsa settimana un’inchiesta di Report, dedicata al mondo del caffè, ci ha rivelato che non sappiamo più preparare la bevanda nazionale che ci ha resi celebri nel mondo: l’espresso. Siamo riusciti ad annacquare, è il caso di dirlo, anche questo rito che fa parte, da secoli, della nostra cultura. Ma l’inchiesta ha avuto soprattutto il merito di accendere i riflettori sulla perdita di passione, da parte degli italiani post-moderni, verso il proprio lavoro.
Il dato che è emerso nel corso dell’inchiesta, infatti, è stato proprio questo. L’approssimazione, la superficialità, l’improvvisazione e la scarsa professionalità con cui, anche in alcuni bar storici del Paese, si prepara la famosa bevanda, sintomo della perdita di interesse e passione nei confronti del proprio lavoro, divenuto ormai semplice routine. In verità questo è un atteggiamento generale molto diffuso nella totalità degli ambiti lavorativi, basti pensare per esempio al personale che lavora negli ospedali o negli uffici pubblici per renderesene conto. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

La Pinacoteca dimenticata

Scritto da Domenico Sorace

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/pinacoteca.jpg

Ho avuto la sorte, qualche giorno fa, di trascorrere la mattinata in Palmi (RC), per ragioni di lavoro. Residuato un pò di tempo, ho deciso di visitare la “Casa delle culture”, memore dei preziosi suggerimenti di un illuminato amico palmese. Ho chiesto a colleghi del posto che, con prontezza, mi hanno indicato il sito e raccomandato, sopra ogni cosa, di prestare attenzione al museo etnografico. Nessun cenno, da parte di nessuna delle persone interrogate, alla pinacoteca, che pure costituiva il centro del mio interesse.
Giunto sul luogo – accogliente, arioso, architettonicamente vivace – ho avuto modo di comprendere le sottolineature verso il museo etnografico: bello, ben tematizzato, ordinato, coinvolgente. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Un giorno di noia

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/giorno-noia.jpg

Un algoritmo matematico avrebbe individuato il giorno più noioso della storia recente. Una giornata in cui, mediaticamente parlando, non è successo nulla di rilevante. (questo è l’articolo della rivista Wired)
La noia, questa sconosciuta. Quante invenzioni sono frutto della noia, quante poesie, quante creazioni. La noia è, ormai, un sentimento ripudiato, una condizione di spirito deteriore e, di fatto, un momento quasi inesistente nell’attuale scenario tecnologico.
La condicio sine qua non per annoiarsi è il tempo libero. Oggi non è dato disporre di tempo libero, ovvero di uno spazio temporale non organizzato e non incasellato in minuziose regole comportamentali cui sottomettersi (in questo senso lo sport non è tempo libero). [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Il metodo Nabajyotisaikia

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/metodo.jpg

C’è una tribù africana che ha un costume molto bello. Quando qualcuno fa qualcosa di sbagliato e nocivo, prendono la persona al centro del villaggio, arriva tutta la tribù e lo circonda. Per due giorni, dicono all’uomo, tutte le cose buone che ha fatto. La tribù crede che ogni essere umano viene al mondo come un bene.
Ognuno è desideroso di amore, pace, sicurezza, felicità. Ma a volte, nel perseguimento di queste cose, commettiamo degli errori. La comunità vede quegli errori come un grido di aiuto. Essi si uniscono per sollevarlo e per ricollegarlo con la sua vera natura, per ricordargli fino a quando non si ricorda pienamente la verità dalla quale era stato temporaneamente disconnesso. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Lasciarsi sedurre per sedurre

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/lasciarsi-sedurre.jpg

«I beni culturali attrarranno turisti solo se prima di tutto attrarranno noi. E noi dobbiamo aver cura di salvare la bellezza. Questo museo è un traguardo e non già un punto di partenza». E’ questo il messaggio più significativo che si è potuto cogliere domenica scorsa, a Rosarno, in occasione dell’inaugurazione del Museo Civico Archeologico dell’antica città di Medma.
A inviarlo, non solo alle molte persone presenti in sala ma a tutti i calabresi, un calabrese dalla straordinaria sensibilità e onestà intellettuale, il Prof. Salvatore Settis, archeologo e storico dell’arte rosarnese. Un museo inaugurato in una delle tante località, Rosarno appunto, che si sono lasciate sedurre dal miraggio industriale tralasciando la naturale vocazione del territorio. Che ha deciso di abbandonare la ricerca della bellezza, cui Settis fa riferimento, per scimmiottare un modello di sviluppo che ne ha abbruttito la popolazione e il territorio. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

La corsa eretica di Giorgia contro il cancro

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/corsa-eretica.jpg

L’abbiamo scritto e detto più volte in questi anni. Il concetto di impresa eretica non è necessariamente legato al soggetto giuridico di natura economica. Eretica può essere considerata anche l’impresa umana, in quanto sfida innanzitutto a se stessi e poi al resto del mondo. L’eretico non si conforma, batte nuove strade, tenta di misurarsi con i propri limiti, dà l’esempio per primo. Proprio come Giorgia Buselli.
Giovane e intraprendente fundraiser bolognese, che ha deciso di lanciare la sua personale sfida: correre per raccogliere fondi a favore di un ente no profit, la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori).
Giorgia si sta allenando per prendere parte a due gare, l’11 maggio nella sua città alla Strabologna e il 20 agosto, a San Francisco, alla Fog City Run a simboleggiare un ponte che unisce Italia e Stati Uniti nella lotta contro il cancro. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Il terzomondismo di Farinetti

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/farinetti.jpg

E bravo Farinetti. Imprenditore di successo con la sua Eataly si sente degno e capace di trovare una soluzione universale al problema “Sud”. La soluzione globale proposta è quella di fare del Sud un enorme Sharm El Sheik de noantri. C’è una situazione terribile lì giù, commenta il Farinetti, che noi da qua non possiamo comprendere. 
Mi sembra un buon cummenda Brambilla anni sessanta con le sue ricette monocrome e la soluzione “fabbrichetta” da impiantare in ogni dove.
Facciamo del Sud un enorme parco giochi. Chiamiamo gli stranieri ad investire consentendo loro regole da terzo mondo, non facciamogli pagare le tasse. Prostriamoci dinnanzi questi paperoni forestieri che si degnano di scendere al Sud ed investire i loro soldini così preziosi e puliti. Grazie badroni che venite a portare a noi poveri selvaggi il buon denaro e ci insegnate a fare impresa. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Uno vale l’altro

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/voi-ridete.jpg

Quando si tocca il tema della rappresentanza politica o del governo di una comunità sembra non ci sia altra procedura da seguire se non quella di auto-candidarsi o essere candidati, seguendo l’iter burocratico-istituzionale ideato nel secolo scorso. Nonostante l’introduzione di qualche novità la convizione di fondo resta la stessa: per fare bisogna candidarsi.
Fino all’avvento del duo Grillo-Casaleggio il candidato solitamente apparteneva a due categorie: o era il leader riconosciuto di un gruppo di interesse che lo sosteneva e si autoproponeva in quanto tale (raccontando a quelli al di fuori del gruppo che in realtà si sacrificava nell’interesse della nazione), oppure era una persona indicata dai partiti (come da Costituzione) che... [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Pagina 6 di 9

Visitatori

Oggi 21

Ieri 133

Questa Sett. 250

Questo Mese 2911

Da Sempre 365447

Vai all'inizio della pagina