Ti trovi qui:Portale/Visualizza articoli per tag: Attualità

Quando l’autista non sa guidare

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/autista.jpg

Ascolti il discorso di Letta, che chiede per l’ennesima volta in poco tempo la fiducia alla Camera dopo l’annesimo fallimento del suo governo, e pensi che la politica è l’unico ambito della vita sociale che non deve mai rispondere dei suoi fallimenti e che ti può rifilare tutte le fregature che vuole.
Se vai dal salumiere e ti rifila un prosciutto che fa schifo, il giorno dopo glielo puoi riportare e chiedere che te lo sostituisca o che ti restituisca i soldi. Se acquisti un elettrodomestico che non funziona sei garantito almeno per due anni. Se il medico sbaglia la cura lo puoi denunciare. Se, invece, il politico ti prende per i fondelli non hai nessuna arma a disposizione. So già che qualche romantico della democrazia sta per obiettare che esiste il voto (adesso sembra che bastino le primarie), ma spero abbia la compiacenza di non indicarla come tale visto che, lo era un’arma, ma proprio per questo hanno provveduto a disinnescarla, come tante altre, da tempo. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Intonaco e alluminio

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/intonaco-alluminio.jpg

Intonaco e alluminio hanno sfigurato la gran parte delle case dei nostri centri storici. Rappresentano un segno inequivocabile dell’anelito di modernità che ha spazzato via, in un colpo solo, la saggezza dei nostri padri. Il trionfo dell’artificiale sul naturale tipico delle società opulente e capitalistiche.
Passeggiando nei centri storici dei nostri paesi ci si imbatte frequentemente in scempi e brutture che lasciano inorriditi. Si tratta di operazioni di chirurgia plastica che, tra gli anni ’70 e ’90 del secolo scorso, hanno sfigurato il volto di edifici, chiese, monumenti. Alla pietra si è sostituito il cemento, al legno l’alluminio. All’estetica si è preferita la funzionalità, alla varietà l’uniformità, all’autentitictà l’appiattimento. Se i luoghi hanno un’anima questo è particolarmente vero per alcuni vicoletti dei nostri centri storici che accolgono i visitatori con lo stesso calore che si potrebbe ritrovare in un interno. Molti di questi sono stati cancellati per sempre. Sono sopravvissute solo le case abbandonate, perchè i potenziali violentatori sono emigrati e hanno desistito dall’impresa. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Francesco e i babbi di Natale

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/francesco-natale.jpg

Francesco è indubbiamente persona dallo spiccato senso morale che lo rende interessante anche al di fuori del contesto esclusivamente ecclesiale.
Lo scorso natale ha introdotto un concetto che ho trovato assolutamente condivisibile. “Pace artigiana” è stata l’espressione adoperata per evidenziare come la pace sia un compito minuto, quotidiano, che ci coinvolge tutti, tutti i giorni. Artigiano è colui che vive di passione e manualità, il cui talento si esprime nella costanza dei gesti e nella assiduità dell’impegno. Artigianale è detto dell’opera del maestro da cui traspare la sofferenza dell’errore e la ritualità della ripetizione mai uguale a se stessa.
Ecco che  “pace artigiana” diviene l’appello all’impegno individuale, impegno costante, sempre nuovo e rinnovabile, quotidiano di creare, nel rapporto con l’altro, un’opera degna di un maestro.
Qui finisce il mio elogio al Pontefice e la mia capacità di comprendere il cattolicesimo. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Doppio Binario

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/doppio-binario.jpg

Continuiamo a percorrere un doppio binario, uno che sta in primo piano ed è visibile a tutti e l’altro che si cela nel retroscena. Agiamo all’interno di una società che viaggia su una doppia morale, una pubblica ed una privata. Ci sono cose che si possono dire ma non fare e ce ne sono altre che si possono fare ma non dire.
E’ la schizofrenia dei tempi moderni e si può evincere quotidianamente in ogni gesto che compiamo, in ogni decisione che prendiamo. I principi che dettano i nostri comportamenti quotidiani sono altri rispetto alle norme che ne regolamentano l’attuazione (che sembrano stabilite da altri e non da quelli che le devono rispettare) e questo crea problemi e conflitti continui.
E’ proprio strana questa società post-moderna. Da un lato ci dice che l’imperativo è correre, arrivare prima degli altri e dall’altro ci multa con l’autovelox se superiamo i limiti di velocità (ma quali sono i limiti?); da un lato ci invoglia ad acquistare un’auto a testa e dall’altro ci sanziona perchè parcheggiamo dove troviamo spazio; [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Fa più rumore un albero che cade

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/albero-cade.jpg

Fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce. Mentre siamo impegnati ad ascoltare i rumori dei giganti che stramazzano al suolo, nel frattempo ci sono tanti piccoli alberelli che stanno spuntando in giro per la nostra penisola. Crescono lentamente e in silenzio e sono il presente (e non il futuro) del nostro Paese.
Un libro, “Io faccio così”, di Daniel Tarozzi ne racconta alcune decine ma ce ne sono tanti altri che vanno a comporre quella grande foresta che si chiama rinascita, che vegeta silente attorno a noi e di cui nessuno parla.
L’attenzione dei media è tutta focalizzata sui patriarchi, sugli alberi secolari che rischiano di fare da parafulmine al primo giorno di temporale e appena cade un tuono diventa notizia.
La maggior parte di questi nuovi alberelli che crescono sono individui, singoli, folli, appassionati... [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

We like the X

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/x.jpg

La società del non fare si è svegliata ancora una volta questa mattina con la sensazione di aver agito, di aver contribuito a fare, a determinare qualcosa. Sento e leggo di persone entusiaste e convinte di aver contribuito a realizzare il cambiamento, semplicemente per aver apposto una X su di una scheda. E’ tutto lì il nostro impegno verso il cambiamento? Sono tutte concentrate in quel gesto le nostre migliori energie?
L’ennesimo miraggio si è materializzato in questa società delle illusioni. I nuovi maghi sono a lavoro per dare fondo a tutta la loro bravura e incantare, ancora una volta, un pubblico di spettatori fragili e non abituati al sacrificio. Per illuderci che quella che ci stanno indicando è la prossima oasi e per farci credere che per raggiungerla avremo bisogno necessariamente di loro, persone di successo che porteranno al successo anche noi.
Ma quale persona, veramente di successo, si candiderebbe spontaneamente? [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

La realtà aumentata

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/realta-aumentata.jpg

La Corte Costituzionale dopo otto anni si è pronunciata, dichiarando ciò che tutti già sospettavamo, a partire dal suo autore che la rinominò subito Porcellum. La legge Calderoli, ha affermato la Corte, è incostituzionale in riferimento al premio di maggioranza assegnato e all’impossibilità per l’elettore di fornire una preferenza. In sostanza per otto anni lo strumento principe della democrazia è stato boicottato e piegato ai voleri del potente di turno.
Lascio da parte ogni considerazione in merito alle nuove forme morbide di dittatura post-moderna che negli ultimi venti anni sono state sperimentate in Italia, a partire dalla legge elettorale e passando per gli editti bulgari contro i giornalisti (quelli si che lo erano), le compravendite di parlamentari e l’imposizione di capi di governo e di stato graditi al grande fratello UE, per sottolineare come tutto ciò sia sempre possibile solo ed esclusivamente se chi ne subisce le conseguenze trova plausibile tutto ciò. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Breve storia del regresso dall’800 ad oggi

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/storia-800.jpg

Tutto ebbe inizio qualche secolo fa, nei primi anni dell’800. Quando l’uomo inventò le macchine che avrebbero dovuto rendergli più facile la vita. La chiamò rivoluzione industriale ed oggi si sta accorgendo che si trattava soltanto di un’illusione. Ma lui vi ripose fiducia, una cieca fiducia, in ciò che definì progresso e che invece si sta rivelando l’esatto opposto.
La rivoluzione industriale stravolse le vite di interi popoli che si trasferirono dalle campagne, dove vivevano naturalmente e con spazio, nelle città per ammassarsi strati su strati e sottomettersi alla dittatura del denaro, illusi di poter vivere una vita più facile grazie alle nuove tecnologie. Un processo che è in corso tutt’oggi e che ha generato: 1) l’illusione di poter vivere prescindendo dalla natura e 2) lo spopolamento e l’abbandono delle montagne/campagne con conseguenti devastazioni a valle in caso di maltempo. Ma il facile coincideva, e coincide tutt’oggi, con l’artificiale perchè il naturale è per definizione difficile e nelle campagne rimasero solo gli uomini avvezzi al difficile che consideravano la terra parte del proprio corpo. E la società cominciò a diventare sempre più fragile. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Organismi Geneticamente Modificati

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/organismi-modificati.jpg

Stiamo assistendo ad un ricambio generazionale in politica. Lo capiamo dal numero delle apparizioni televisive che si riducono sempre di più per i volti vecchi mentre aumentano per quelli nuovi. Anche se l’operazione “volti nuovi” riguarda più il PD che il PDL, hanno tutti un tratto che li accomuna: sembrano di plastica.
Guardano ma non vedono, sentono ma non ascoltano, parlano ma non comunicano. Sono i politici post-moderni, quelli che si apprestano ad occupare lo schermo del nostro televisore. Hanno lo sguardo perso nella telecamera, sono presenti col corpo ma non con la mente.
Hanno sempre pronto un discorso da palcoscenico che serve a celare il retroscena. Non entrano mai nel merito, si fermano sulla superficie, non possono parlare di un argomento a piacere perchè devono ripetere a memoria “la versione del partito” o della corrente di riferimento, devono rispettare la sceneggiatura.
Sono Organismi Geneticamente Modificati che hanno perso la naturalità e il contatto con la realtà. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

i Borg: uno vale uno.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/1/borg.jpg

Uno vale uno. Per i Borg, razza cyborg della serie Star Trek “Next generation”, è caratteristica della specie. Tutti sono uguali, tutti parte di una collettività in cui l’individuo si dissolve. Un alverare operoso di combattenti muti (tra loro parlano in wifi). Per noi piccoli terrestri è solo una dichiarazione di intenti, uno slogan.

Il potere degli slogan sta nell’uso ritualizzato di un mantra da ripetere che viene accettato come un dogma senza una reale comprensione del significato. Una fideistica accettazione della sua veridicità viene accompagnata da una netta discriminanza tra credenti ed eretici: o credi o sei fuori.

Uno vale uno, quindi, motto oggi molto di moda. [...]

Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Pagina 8 di 11

Visitatori

Oggi 23

Ieri 105

Questa Sett. 128

Questo Mese 23

Da Sempre 437206

Vai all'inizio della pagina