Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Scienze e Tecnologia/Italiani su Internet: Cresce il Popolo degli Utonti!


Italiani su Internet: Cresce il Popolo degli Utonti!

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-0.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani.jpg

Audiweb ha pubblicato Audiweb Trends, il report sulla diffusione del Web in Italia. I risultati, riportati dal sito Tom's Hardware, sono molto interessanti.

Nel mese di settembre hanno navigato su internet ben 27 milioni di italiani (il 12% in più rispetto all'anno passato). 

L'audience online nel giorno medio registra 12,9 milioni di utenti attivi (+7,5% rispetto a settembre 2010), che hanno consultato 171 pagine trascorrendo in media 1 ora e 22 minuti al giorno per persona.
La distribuzione dell'uso del mezzo nelle diverse fasce orarie presenta una particolare attività online a partire dalla fascia oraria tra le ore 9:00 e le 12:00 (5,7 milioni di utenti attivi) e una presenza più consistente e stabile nelle ore pomeridiane fino alle 21. La fascia oraria più importante è quella tra le ore 15 e le 18 che vede online 6,7 milioni di utenti, il 52,3% degli utenti attivi nel giorno medio, che trascorrono 32 minuti consultando 67 pagine per persona.


Da rilevare sopratutto, grazie alla collaborazione di DOXA, che il 62,4% delle famiglie italiane ha almeno un componente fino a 74 anni (13,2 milioni) che dichiara di avere un accesso a Internet da casa - registrando un incremento dell'8,5% rispetto a settembre 2010.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-1.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-2.jpg

Cosa fanno gli italiani...?

Tra le attività più citate da chi dichiara di accedere a internet da cellulare: navigare su Internet (nel 50,5% dei casi), inviare/ricevere e-mail (29,9%), consultare motori di ricerca (27,5%), accedere ai social network (24,9%). Quote comprese tra il 10% e il 20% per altre attività come scaricare applicazioni, consultare itinerari, mappe, il meteo, consultare siti di news, guardare video online.


Bene... i dati sono nella media europea, forse un po' più bassi, ma comunque ci stiamo evolvendo... ma siamo sicuri? :perp

L'Ocse, in occasione dell'ultimo censimento sugli analfabetismi, ha presentato dati allarmanti per quanto riguarda l'Italia.
Se l'1,5% degli italiani (782mila persone) risulta non saper proprio leggere e scrivere, ancora più allarmante è il dato riguardate "l'analfabetismo digitale": il 50% della popolazione non possiede e non sa accendere un PC, men che meno navigare su Internet.

Paolo Ferri, docente di Teorie e tecniche dei Nuovi Media all'università Bicocca di Milano, ha dichiarato:

Noi scontiamo un forte ritardo nelle infrastrutture, nella diffusione della banda larga, ma anche una resistenza culturale. Quegli stessi adulti così restii ad usare un PC vivono invece incollati al telefonino. Basti pensare che in Italia ci sono 150 milioni di SIM card attive. Certo, c'è anche chi pensa che questa dipendenza dalla Rete sia dannosa, che se ne possa fare a meno, che comprima le capacità di apprendimento dei bambini. In realtà i digital kids hanno imparato perfettamente a far convivere il mondo analogico con quello digitale, e i dati Ocse-Pisa dimostrano come i bambini con accesso alle tecnologie siano 50 punti più avanti, nel rendimento scolastico, dei coetanei che non le utilizzano


http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-3.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-4.jpg

Se attualmente il problema sembra essere marginale, Ferri parladi un futuro non roseo, in quanto fra cinque o sei anni...

non avere la connessione ad Internet, non saperlo usare, porterà ad una frattura radicale tra chi potrà avere accesso al lavoro e chi no, ai concorsi, all'università, ma anche al semplice destreggiarsi tra un bollettino da pagare e una visita medica da prenotare.


Se ora prendiamo ad esempio un campione di lavoratori fra i 45 e i 54 anni: scopriremo che quelli che sanno navigare su internet sono il 53% (in linea con quanto su dichiarato), ma se proviamo a paragonare questo dato con altri Stati, scopriamo che negli USA la percentuale sale all'83%.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-5.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/italiani-6.jpg

Riassumendo i dati raccolti, abbiamo che l'Italia sta crescendo.. ma non ancora il suo popolo, che è ancora strettamente legato alle abitudini, molto più che altrove.
Mancano programmi politi adeguati, mancano strutture adeguate ma, più di tutto, manca la cultura. Da sempre siamo un popolo restio alle novità, che resta ancorato a ciò che conosce e non sa adattarsi all'evoluzione sociale. 
Come possiamo sperare che la nostra nazione competa con le più grandi potenze mondiali se i suoi abitanti non sanno adoperare quello che è uno strumento ormai essenziale nella vita di ogni giorno?

Con questa domanda lanciata in rete per ora ci salutiamo, nella speranza che l'anno prossimo i numeri dicano ben altro...:sparem
( Fonte Tom's Hardware )

 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Copyright © www.omnicomprensivo.it. Vietata la copia!

Altro in questa categoria:

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 3

Ieri 124

Questa Sett. 127

Questo Mese 2327

Da Sempre 358248

Vai all'inizio della pagina