Donna Clotilde Racconta...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXIX

Vota questo articolo
(9 Voti)

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

I marciapiedi impuri 

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Esco da un gradevolissimo pomeriggio passato a casa di Clelia P..., in via Daniele. Sono di ottimo umore, non fa molto caldo e, anche se ormai è buio, ne approfitto per fare una passeggiata in via Buccarelli. Clelia mi ha detto che hanno aperto alcuni negozietti niente male. Imbocco così via Mario Greco. Ma ho appena girato per via Buccarelli, quando sento pervadere tutta la mia persona da un odore pungente ed estremamente sgradevole. Sembrerebbe escremento di cane... [...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui... 

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXVIII

Vota questo articolo
(10 Voti)

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

'A Gloria    

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

“L'ahtru  jornu mugghjièremma videtta 'a figghjia 'e Gisella...”comunica stancamente don Vincenzino le ultime novità ai suoi due amici che, seduti accanto a lui su una delle panchine dei giardini del Corso di Catanzaro, non sembrano per nulla interessati.
“Chiddha cchi 'na vota facia 'a lavandara?” chiede distrattamente don Mimì sempre attento al suo piede perennemente gonfio.
“Eh!” Risponde don Vincenzino “Iddha...iddha!”
“Si spusau?” Questa volta è don Ignazio che sembra interessato alla cosa. [...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui... 

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXVII

Vota questo articolo
(6 Voti)

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Dovere di Ospitalita'   

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Ho avuto una giornataccia, decido che l’unica soluzione sia quella di uscire, sono già pronta, borsa in mano, quando mi suonano alla porta.
Vado ad aprire.
“Cloti’…vinni 'ma ti trovu!!” E’la zia Ermelinda (lontana parente da parte di mia madre) che è venuta da Ioppolo, paese in provincia di Catanzaro, dopo aver sbrigato tutti i suoi affarucci, direttamente da me: ora sono quasi certa che la giornata finirà anche molto male.
“Zia Ermelinda!!!” La saluto con un sorriso stereotipato “Che piacere vederti!!! Sei già passata a salutare Anastasia?” Le chiedo con la lontana speranza di poterla dirottare da mia sorella... [...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXVI

Vota questo articolo
(9 Voti)

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Un pomeriggio con Susi

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Sono sotto casa di mia sorella Anastasia.
Parcheggio, poi dò due colpi di clacson. Da dietro i vetri del primo piano la vedo far capolino: mi fa cenno che Susi sta scendendo.
Sono stata felice che mia nipote mi abbia telefonato per chiedere un passaggio: non la vedo da parecchio ed ho piacere a passare un pomeriggio con lei. Mentre aspetto penso a dove la porterò: forse al bar del Comunale… Le offrirò un gelato gigante, poi una bella passeggiata sul corso Mazzini a vedere i negozi. 
Ma eccola che bussa al vetro del finestrino ed entra lanciando sul sedile posteriore un pesante zaino colorato, zozzo e scribacchiato un pò dappertutto. [...]

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui... 

Donna Clotilde Racconta - Capitolo XXV

Vota questo articolo
(10 Voti)

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/lucia/donna-clotilde.jpg

Donna Clotilde e le tre porte   

Testo Originale (con dialoghi in Dialetto Calabrese)

Don Tommaso Nisticò, il mio meccanico, è stato categorico questa volta: “Donna Clotì "mi ha detto sorridendo sotto i baffi. “Donna Clotì! Oramai ‘a machina vostra è bella che partùta!!... vi l’avìti d’accattara nova!”
Alle mie più vive proteste e tentativi di giungere a qualche compromesso per tenerla qualche anno in più, mi sono sentita rispondere:
“Signò... eu volera ‘ma vi l’ acconsu …ma vi custa ‘nu capitala!!”
La mia signorilità mi impedisce di chiedere a quanto ammonti questo capitale, così cerco con qualche eufemismo se non sia il caso di tenerla così.
“Chista, signò... si ‘a lassati ‘e sa manera... vi lassa ‘menzu ‘na sthrata! Chista oramai... va a ogghju e benzina!!” mi risponde e dopo aver dato alla mia auto una energico colpo di acceleratore... “U vidìti su fumu?” e mi indica il tubo di scappamento da cui esce del fumo denso e nero “...chistu esta ogghju signò! ...esta ogghju cchì vruscia! Si voliti ‘ma v’a teniti ‘e sa manera...” e, pollice in giù, continua “aviti ‘ma mintiti... benzina e ogghju! ...ogghju e benzina!! ...e quantu vi custa!” 

Per leggere l'intero articolo o commentare, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Pagina 4 di 9

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 42

Ieri 80

Questa Sett. 190

Questo Mese 1452

Da Sempre 433254

Vai all'inizio della pagina