Ti trovi qui:Portale/Un Po’ di Tutto/Ereticamente.it/Stampa libera e soldini di Stato


Stampa libera e soldini di Stato

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/stampa.jpg

Discorrevo con un’amica sul tema della libertà di stampa. Lei, giornalista seria ed appassionata del suo lavoro, non voleva accettare il mio punto di vista.
La libertà di stampa si avrà solo quando saranno i giornalisti a rifiutare i soldini di Stato, in ogni forma essi possano provenire. La droga pubblica, infatti, aiuta certamente a mantenere in piedi una testata giornalistica ma crea una simpatica dipendenza verso il potere costituito.
I soldini vengono erogati da un qualche oscuro dipartimento ministeriale o regionale a capo del quale ci sarà sicuramente un dirigente paludato che deve la sua carica al politico di turno.
Vuoi i soldini? Devi rispettare alcune regole. Il ricatto morale, dunque, è la funzione del controllo della politica sulla stampa e i soldi di Stato ne sono la causa prima.
E’ vero, il diritto all’informazione è essenziale nel nostro ordinamento e costituzionalmente garantito. Ma il suo esercizio e la sua autonomia devono essere difesi a spada tratta soprattutto da coloro che lo esercitano. A che vale invocare la protezione della magistratura o additare la politica (rectius partitica) come il fulcro di tutti i mali, quando sono gli stessi giornalisti a bramare quell’aiutino di Stato che tanta politica ha sfamato e da tanta politica è governato?
In altre parole, se infili la testa nella bocca del leone, come pretendi che questo non serri la sue potenti mandibole? In un solo modo: blandire il leone, persuaderlo che sei indigesto e che non deve mangiarti. Ma potrà sempre ricattarti!
Per solito, quando si parla di finanziamenti pubblici, si ha un atteggiamento del tipo: i finanziamenti son giusti, è il sistema di ripartizione che è sbagliato. Come se ci fosse un discrimine soggettivo tra i meritevoli e la feccia che di solito se ne spartisce la fetta più grossa. Forse è vero ma non mi convince. Se ci sono soldi a disposizione, qualcuno li vorrà. Come le api vanno al nettare dei fiori, gli sciacalli vanno ai denari.
Mi piacerebbe una stampa senza soldi, che sappia cavarsela senza l’aiuto di Stato e mantenersi sulla sua vera peculiarità: la descrizione dei fatti nudi e crudi, senza censure e senza inganni.
Volete una stampa libera?

Nuccio Cantelmi 
Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 79

Ieri 98

Questa Sett. 79

Questo Mese 2740

Da Sempre 365276

Vai all'inizio della pagina