Ti trovi qui:Portale/Un Po’ di Tutto/Ereticamente.it/Tutti per uno


Tutti per uno

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/ereticamente/2/renzi-grillo.jpg

Si, è vero, avrebbe dovuto almeno farlo parlare. Avrebbe dovuto fargli esprimere tutta l’ambiguità del niente di cui è portatore. E qui ha sbagliato, l’ha interrotto troppo presto. Abbiamo potuto comprendere poco di ciò che non ha in programma per dare il colpo di grazia all’Italia ma, converrete con me, che avrà modo e occasione da qui in avanti per comunicarcelo, attraverso i tanti giornalai ossequiosi di cui può disporre.
Quella di Grillo, invece, era l’unica (e forse anche l’ultima) occasione per dirgli in faccia quello che pensa la stragrande maggioranza degli elettori del M5S e per parlare al Paese. Quello che ciascuno di noi avrebbe voglia di dirgli, al Matteo nazionale, se lo incontrasse per strada. E questa operazione può essere considerata perfettamente riuscita.
Mi appassiona di più, però, condividere un’altra riflessione. Se l’Italia seria, competente e innovativa, può andare avanti anche senza il teatrino dei partiti, come dimostra questo articolo del Sole24ore ma, soprattutto, gli ultimi venti anni di storia della nostra nazione, allora fa bene Grillo a giocare al rialzo. Se, come affermo da tempo, il mondo si cambia agendo nel quotidiano, nel proprio piccolo, scendendo in campo quotidianamente come cittadini per cambiare questo Paese, a prescindere dai partiti, allora non mi serve sedermi ad un tavolo con chi invece vuole continuare a giocare con le istituzioni, cercando di utilizzarle per perpetuare il disegno di chi lo sostiene e invocando il confronto e il dialogo (finti). Se le istituzioni possono avere un senso solo se riformate allora o continuiamo a farne a meno, come abbiamo fatto fin qui, oppure le cambiamo completamente.


Se, tasse a parte, il potere che lo Stato ha su di me (che agisco per costruire) è nullo, allora vale la pena di puntare alto, di giocare il tutto per tutto, di ottenere il massimo. O questo sistema implode e si cambia tutto, oppure è inutile scendere a compromessi, rosicchiare piccoli spazi di manovra che non stravolgono la nostra vita e il rapporto tra noi e le istituzioni. O il cambiamento è epocale o non è.
Anche perchè dobbiamo impedire che passi sempre lo stesso devastante messaggio che, da Mani Pulite in poi, non solo non ha migliorato il Paese ma lo ha stimolato a specializzarsi in tema di corruzione e ad ideare sempre più raffinati metodi per delinquere. Ovvero che conviene continuare a fare i furbi perchè poi tanto, alla lunga, quando si arriva ad un passo dal disastro, ci sarà sempre qualcuno politico, intellettuale, presule, opinionista, giornalista (in genere persona benestante e protetta) che si alzerà dal suo pulpito (costruito spesso con l’aiuto dei responsabili del disastro) per dire che bisogna essere uniti e mettersi tutti insieme per risolvere i problemi che i suoi amici hanno creato. Tutti per uno. Mentre chi si indigna ed è costretto a salire sull’Aventino continua a pagarne il prezzo e viene dipinto come un estremista-dittatore.

Massimiliano Capalbo
Fonte: Questo lavoro è tratto interamente dal sito www.ereticamente.it 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 1

Ieri 124

Questa Sett. 240

Questo Mese 2499

Da Sempre 377758

Vai all'inizio della pagina