Ti trovi qui:Portale/Letteratura/Le Vostre Opere/La Città del Leone


La Città del Leone

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/nando/citta-leone/t/t_citta-leone-1.jpg

Singapore. Isola di pescatori quasi disabitata quando, agli inizi dell’ottocento, fu presa in fitto da Sir Raffle che la trasformò in porto franco valorizzandone la felice posizione geografica e strategica. Nell’ex colonia inglese vivono oggi tre milioni ed oltre di abitanti, in maggioranza cinesi, indiani e malesi che praticano i loro culti nei propri templi. Una sorta di linea di demarcazione si mostra al visitatore. Intendo richiamarmi alla diversità che si coglie tra il centro della città pulsante di vita (interessato soprattutto al turismo e al commercio) e la periferia, tale in ogni senso, riconoscibile nei quartieri ove le attività minori trovano decorosa sistemazione negli ingressi delle abitazioni degli stessi esercenti.
Singapore - Città-Stato - garantisce un alto tenore di vita e si accompagna ad un reddito pro-capite elevato probabilmente il più alto del mondo. Non tutti i residenti beneficiano della conclamata agiatezza. Su ogni cosa torreggia la Singapore grassa, con grattacieli e tanto verde. Si possono ammirare caseggiati in stile vittoriano che sorgono tra i giardini con stupende orchidee oltre alle vecchie solide costruzioni che ospitano le sedi delle multinazionali inglesi, americane e giapponesi.
Per quanto riguarda me, preferisco le visite guidate in Orcad Road, Serangoon Road e New Bridge insieme alle soste nei ventri refrigerati di moderni alberghi. Intanto il sole torrido cuoce i grattacieli di cristallo. Nel pomeriggio arriverà la pioggia (quasi sempre alla stessa ora) che costringerà i turisti a cercar riparo ove è possibile godere del sollievo offerto dall'aria condizionata e dal ghiaccio in cubetti che costituiscono note di conforto per i visitatori.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/nando/citta-leone/t/t_citta-leone-2.jpg

Artefice del miracolo economico di Singapore è stato Lee Kuan Yew, educato a Cambridge. La sua politica rappresenta, a giudizio della guida cinese, una via di mezzo tra iniziativa statale e capitalismo privato. La metropoli appare una sapiente fucina del futuro, immenso laboratorio elettronico oltre che paradiso fiscale.
C'è chi prevede un’imminente recessione, ma l'attività frenetica e insonne non lascia intravedere rischi di sorta.
L’industria turistica è viva, animate le contrattazioni. Ovviamente non mancano gli svaghi.
La leggenda di Singapore vuole che la città nasca da una straordinaria visione: un principe di Palembang, dopo aver toccato terra sull'isola, sognò un animale sconosciuto, forte e aggressivo, che gli richiamava in mente le sembianze di un leone. Il principe considerò il sogno foriero di buoni auspici e decise di chiamare la nuova terra Singa-Pura, ovvero Città del Leone. Nel 1810, Sir Raffles - navigando tra Giava e Penang - raggiunse lo stesso angolo di territorio dell'approdo del principe e intuì che l’isola poteva diventare base logistica importante, essendo felicemente collocata al centro del sud-est asiatico, punto avanzato del commercio del suo paese.
Nacque così la Singapore inglese che ha fatto parte della Federazione della Malaysia e si è trasformata in Stato indipendente sotto l'influenza dei cinesi che raggiungono addirittura tre quarti dei residenti.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/nando/citta-leone/t/t_citta-leone-3.jpg

Alle attività commerciali sono da sommare quelle relative al deposito delle merci (portuali e industriali) favorite dal regime fiscale e dal basso costo del lavoro.
L’isola fa parte dell'Insulindia che, oltre a Singapore, comprende la Malaysia e il Brunei, l'Indonesia e Taiwn, le Filippine e Hong Kong.
L’insieme del Territorio si estende per 4000 chilometri da nord a sud e cinquemila da est a ovest, nel cui perimetro sono collocate migliaia di isole raggruppate in arcipelaghi disposti a ghirlanda, tra cui l’Indonesia e le Filippine non prive di vulcani attivi.
Questi arcipelaghi sono stati sottomessi dalle diverse dominazioni coloniali che ne hanno contrassegnata la storia ancora oggi tormentata.

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Copyright © www.omnicomprensivo.it. Vietata la copia!

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 107

Ieri 118

Questa Sett. 225

Questo Mese 2186

Da Sempre 364722

Vai all'inizio della pagina