Ti trovi qui:Portale/Letteratura/Fumetti/The Sandman: il Signore dei Sogni


The Sandman: il Signore dei Sogni

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_2.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_1.jpg

“Bimba?”
“Eh?”
“Tua madre aveva torto. Nei sogni puoi perderti. E quando ti svegli non sempre ritrovi te stesso.”


Può sembrare una frase fatta, ma se a pronunciarla è Sogno, direi che c'è da crederci. Sogno, Morfeo, Oneiros, chiamatelo come volete. Lui è lì, a vegliare sui vostri sogni.
O sui vostri incubi, perché no?

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_3.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_4.jpg

Non è un fumetto come gli altri, The Sandman. D'altronde abbiamo a che fare con uno dei sette Eterni, quindi come potrebbe essere altrimenti? Più che altro l'intera serie, punta di diamante della linea Vertigo, si articola in 75 numeri e 1 speciale, e tratta di crescita. Non fisica ovviamente, poiché parliamo di una entità, non di una persona. Ma anche un Eterno non è infallibile, e cambiare idea non deve essere visto come una sconfitta.

Ecco dunque che assistiamo all'evoluzione di Sandman. Per essere uno al di sopra delle parti, è abbastanza permaloso, come hanno modo di scoprire la sua amata Nadia e suo figlio Orfeo. É inquieto, il signore dei sogni, avverte che neanche un Eterno è immutabile. Se lui comanda nel suo regno, è anche vero che lo stesso non esisterebbe se gli umani non ne avessero bisogno. E agli umani spesso si accompagna.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_5.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_6.jpg

Arriva a stringere “amicizia” con alcuni di essi. Tra questi spicca di certo William Shakespeare, con cui stringe un patto. Meno famoso, ma per certi versi più interessante, è il suo rapporto con un certo Robert Gadling

Il soggetto in questione, in realtà l'accordo lo stringe con Death, amabile sorella di sogno, che gli concede di non morire, se non quando sarà lui a volerlo. Ogni cento anni, Morfeo e Robert si incontrano, per discutere amabilmente e scoprire se Robert ha deciso infine di abbandonare la vita terrena.
Death, oltre ad essere sorella maggiore di Dream ( in originale tutti gli Eterni hanno nomi che iniziano per D ) è anche quella che più gli sta vicino, nella sua crescita spirituale, consigliandolo e aiutandolo per quanto possibile. Gli altri “parenti”, ovvero Destiny, Delirium, Despair, Destruction e Desire, o si comportano ambiguamente o si mantengono neutrali.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_7.jpg

Il tono della serie è, manco a dirlo, onirico, grazie ai testi dell'impareggiabile Neil Gaiman. Creatore e unico scrittore della serie, l'ha portata avanti fino a quando ha ritenuto che potesse bastare. Invece di spremerla in maniera sconsiderata, magari rischiando (improbabili) cali di tono, ha preferito mettere la parola fine, chiudendo il ciclo in maniera memorabile.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_9.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_8.jpg

Nell'arco della serie, succede di tutto. Basti pensare che il primo numero inizia con il rapimento di Morfeo da parti di Roderick Burgees, che per liberarlo chiede “solamente” l'immortalità. Ma un Eterno può permettersi di aspettare … 
Conosciamo poi la Musa Calliope, anch'essa intrappolata e costretta a subire ripetuti stupri da parte di uno scrittore, che ne trae godimento e ispirazione, e alla fine la cede come fosse un oggetto. Ma di volta in volta appariranno serial killer, divinità, semplici umani la cui vita è sconvolta da sogni malati …

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_10.jpg

Non c'è una schema fisso nelle storie di Sandman. Gaiman sembra seguire l'ispirazione del momento, unico filo conduttore il sogno, che assume importanza suprema. Tanto è vero che in molti numeri Sandman quasi non si vede, eppure si avverte la sua presenza del Plasmatore ( un altro dei suoi molteplici nomi ). Il rispetto nei suoi confronti è supremo, anche da parte di esseri arroganti come gli dei scandinavi.
Una curiosità a tal proposito: salta subito all'occhio la differente concezione di Gaiman nei confronti di Thor, qui rappresentato come un essere brutto, rozzo, a tratti goffo e sicuramente grezzo con le donne. Altro che il biondo galante della Marvel

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_11.jpg

Ogni storia, che sia singola o facente parte di un ciclo,  è una esperienza diversa. Non leggerete due volte la stessa cosa, in Sandman. Non avrebbe senso, in fondo. L'argomento permette di spaziare in lungo e in largo, perché fossilizzarsi? Gli scenari e i personaggi cambiano, e quando vengono riproposti sono comunque in continuo mutamento. La serie a volte ha un tono fiabesco, a volte horror, a volte è impossibile definire cosa sia. É Sandman, punto e basta. O si ama o si odia, è difficile che provochi reazioni a metà strada.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_12.jpg

Come la vedo io è facilmente intuibile. Anche graficamente, come resistere?  Il look di Sandman che richiama Robert Smith dei Cure, Death che viene rappresentata come una punkettona, il tutto in scenari fantastici che però sembrano familiari, e ambientazioni comuni che si tingono di fantastico … Tutto e il contrario di tutto.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_13.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/Sandman/Sandman_14.jpg

Per quanto riguarda il reperimento della serie, io consiglio quella della Planeta de Agostini, completa e cronologica. Ventuno numeri ( più uno speciale e gli spin-off dedicati a Death ) da leggere con curiosità e mente aperta.
Prima di dormire, ovviamente. ;)

Alla prossima, buona lettura!


Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Copyright © www.omnicomprensivo.it. Vietata la Copia!

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 63

Ieri 107

Questa Sett. 63

Questo Mese 2024

Da Sempre 364560

Vai all'inizio della pagina