Ti trovi qui:Portale/Letteratura/Le Vostre Opere/Un Saluto Dovuto


Un Saluto Dovuto

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/brunella/ragnatela.jpg

 

Una ragnatela triangolare, sullo specchietto retrovisore a destra del guidatore, si ancora con architettura invidiabile al finestrino.
Il vento la fa ondeggiare ma io ho fretta: tanta fretta da non potere scendere dalla macchina; tanta fratta da non avere il tempo di sporgermi, abbassare il finestrino e... distruggerla.

“Verrà via da sola” - mi dico facendo spallucce.

Avvio la macchina e ingrano la marcia: prima... seconda... mi porto sul rettilineo e procedo spedita.
Ondeggiando, la ragnatela rimane lì, ben aggrappata.
Tutto il tempo resiste imperturbabile.

Il secondo giorno, aprendo lo sportello della macchina, la cerco... ma solo per guardarla. Voglio lasciarla lì, per curiosità.

Il terzo giorno, invece, la lascio per sfida.

Il quarto per meraviglia.

Il quinto... per rispetto.

La ragnatela è sempre sul mio specchietto, in attesa di rispondere alle sollecitazioni fisiche con ondeggiamenti che smorzano le forze demolitrici.
Sole e vento non hanno causato alcun danno alla struttura.

In quel piccolo triangolo ricamato riconosco, il sesto giorno, l'attuazione di molteplici leggi della fisica... in barba agli studi, alle lauree di ingegneria, ai programmi computerizzati..
Ed io, quel primo giorno, se non fosse stata per la fretta, avrei distrutto quello che, ora, capisco essere un piccolo capolavoro.

Un minuscolo ragno sta salendo dalla punta del triangolo e tesse altri fili lucenti di ancoraggio.
Porto la mano sulla fronte e eseguo, in suo onore, un saluto dovuto.

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Copyright © www.omnicomprensivo.it 2011. Vietata la copia!

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 40

Ieri 82

Questa Sett. 40

Questo Mese 2299

Da Sempre 377558

Vai all'inizio della pagina