Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Cinema/C’è da ridere al cinema? si, ma soprattutto fuori...


C’è da ridere al cinema? si, ma soprattutto fuori...

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/marco/box-office.jpg

Dati alla mano...

Qual è l'andamento del cinema italiano degli ultimi anni?
Molti sanno che oramai se si va in sala lo si fa per guardare i grandi colossal americani. Spesso si tratta di semplici film fatti con milioni di dollari e caratterizzati per lo più da effetti speciali a iosa e attori di bella presenza che raramente riescono davvero a convincere in termini di recitazione.
Nonostante ciò, queste pellicole sono anni luce sopra le produzioni degli altri paesi (Italia in primis).
Ma perché accade questo?

Quello che non tutti sanno è che il cinema italiano un tempo era molto apprezzato.
Intorno agli anni '70 la quota di mercato che si aggiudicavano le produzioni nostrane era di circa il 61%.
Negli anni '80 si è scesi ad un 43%, diventato 31% negli anni '90.
Il primo decennio del nuovo millennio vede una statistica allarmante: appena il 20% dei frequentatori delle sale cinematografiche vede film italiani. Un declino senza precedenti nella storia.
Se è evidente che la colpa è attribuibile in parte alla mancanza di qualità artistica dei prodotti sfornati nel "bel paese", non si può negare come non sia questo l'unico fattore.

Uno sguardo agli incassi del botteghino in Italia e Stati Uniti può rivelare sconcertanti sorprese.

Ecco la classifica dei 10 film più visti negli USA (ultimi 3 mesi):

  • Harry Potter e i doni della Morte
  • Inception
  • Cattivissimo Me
  • Shrek e vissero felici e contenti
  • Rapunzel
  • Tron Legacy
  • Il Grinta
  • Megamind
  • Vi presento i nostri
  • Jackass 3D

 

Ecco la classifica dei 10 film più visti in Italia (ultimi 3 mesi):

  • Che bella giornata
  • Benvenuti al Sud
  • La banda dei babbi natale
  • Natale in Sudafrica
  • Harry Potter e i Doni della Morte
  • Shrek e vissero felici e contenti
  • Qualunquemente
  • Maschi contro femmine
  • Immaturi
  • Cattivissimo Me


Anche al più ottuso lettore apparirà chiaro un elemento di spicco in queste due liste: gli spettatori Italiani vanno al cinema e guardano... film molto (forse troppo!) modesti dal punto di vista artistico.
Non si tratta di una critica ai nostri comici - che tra l'altro fanno il loro lavoro in maniera egregia (hanno riportato il mercato italiano ad occupare addirittura il 32% di quello complessivo) - ma è chiaro che un comico fa il comico, un attore fa l'attore, un regista fa il regista.
Il primo vero film lo troviamo al quinto posto ("Harry Potter e i Doni della Morte" - pellicola tra l'altro non di primissimo piano) e troviamo del tutto escluso l'ottimo "Inception".

 

Ma come si fa a pretendere che i produttori italiani investano su film di rilievo se poi ai box office vince il solito e discutibile "cinepanettone"?
Il mercato e l'economia regolano ogni settore del sociale, incluso il cinema. Finché gli italiani saranno disposti a spendere i loro soldi per vedere film modesti (il riferimento a "Qualunquemente" è d'obbligo), non avremo mai un salto qualitativo.
Le statistiche attuali sono frutto di un mero inganno; sono frutto di numeri basati sulla momentanea attrattiva che hanno personaggi quasi-famosi (Checco Zalone) sulla collettività.
Di chi è la colpa quindi? Degli spettatori e del solito insano costume italiano.
Cosa si fa? Quello che dice la massa, senza raziocinio, senza passione, senza orgoglio...

Vergona Italia...

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 20

Ieri 142

Questa Sett. 291

Questo Mese 3763

Da Sempre 279432

Vai all'inizio della pagina