Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Un po' di tutto/Endkadenz vol. 1, il nuovo album dei Verdena


Endkadenz vol. 1, il nuovo album dei Verdena

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/verdenaendkadenz/verdena-1.jpg

Verdena tornano in pista, quattro anni dopo l'enorme successo di Wow, con un nuovo album. 
Endkadenz vol. 1 ( il secondo vedrà la luce a giugno ) segna una nuova tappa nella ormai importante carriera dei Verdena, che dal 1999 riescono a non deludere e a rinnovarsi sempre, pur mantenendo una loro identità di fondo. Ad oggi, probabilmente sono una delle poche rock band in grado di tirare fuori sonorità  capaci di reggere il confronto con la musica d'oltreoceano, cosa che renderebbe consigliabile una versione in inglese dell'album.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/verdenaendkadenz/verdena-2.jpg

Sarebbe stato facile e comodo replicare le sonorità di Wow, che hanno catturato un pubblico ben più ampio del solito, grazie a hit come “Razzi arpia inferno e fiamme”, “Miglioramenti” e “Scegli me”, e invece la strada intrapresa è stata quella della sperimentazione. L'anima grunge degli esordi qui si sposa con un buona dose di progressive rock, offrendo pezzi che spiccano come mosche bianche, nel saturo ma poco originale panorama italiano. Le tastiere, il mellotron, si intersecano con chitarre distorte e una voce volutamente sporca, a tratti sovrastata dalla musica. Sonic Youth, King Crimson,  Smashing Pumpkins, Nine Inch Nails, Darkthrones, i Blur dell'album omonimo, confluiscono in un sound personale ed efficace.  

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/solenero/verdenaendkadenz/verdena-3.jpg

Il singolo, “Un po' esageri”, è di grande impatto, ma da solo non rende bene l'idea di quello che ci si deve aspettare. Sparse nel disco ci sono diverse gemme che spiccano, come “Puzzle”, “Nevischio” ( candidata ad essere il secondo singolo ), “Rilievo” “Diluvio”, “Vivere di conseguenza” e “Contro la ragione”. L'album è permeato da una certa malinconia, che induce più ad ascoltarlo con le cuffie e la luce soffusa, che non pogando e urlando a squarciagola. Il che spinge ad essere curiosi sulla sua esecuzione live, che probabilmente risulterà essere più impegnativa rispetto a classici come “Viba” o “Luna”. Se da una parte si perde una certa immediatezza di fruizione, dall'altra si guadagna in atmosfera, regalandoci un album diverso ma sempre con l'impronta dei Verdena ben evidente. Scelta coraggiosa, segno di maturità artistica e consapevolezza dei propri mezzi. 
Acquisto decisamente consigliato dunque, sia per i fan che potranno essere testimoni di un ulteriore tassello nell'evoluzione dello stile dei Verdena, sia per chi ha voglia di sentire qualcosa di diverso, che esca dagli schemi in maniera consapevole. 
In attesa di Endkadenz vol. 2, buon ascolto a tutti.

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Copyright © www.omnicomprensivo.it. Vietata la copia!
Nota: le immagini adoperate nell'articolo sono prese dalla rete, il Copyright copre pertanto unicamente il testo scritto.  

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 6

Ieri 68

Questa Sett. 74

Questo Mese 1812

Da Sempre 431683

Vai all'inizio della pagina