Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Un po' di tutto/Shellac - At Action Park 1993


Shellac - At Action Park 1993

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/fabrizio/Shellac_AtActionPark1.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/fabrizio/Shellac_AtActionPark2.jpg

Che fine ha fatto Steve Albini?

Molti se lo chiesero nel 1992, quando lasciò i suoi Rapeman in quanto si era stufato dello star system. Steve era in crisi, la musica non gli piaceva più.
Lui - che aveva scoperto i Nirvana e che come produttore aveva contribuito a rendere grandi tanti artisti o presunti tali che si sarebbero poi venduti ad MTV facendo i finti ribelli - si era stufato, ma non era ancora il momento di lasciare la musica sul campo.


Nel 1994 esce questo album in piena era mat-rock. La musica come scienza, gli accordi di chitarra-batteria-basso suonati come formule matematiche, tempi asimmetrici o dispari, cambi repentini di ritmo ed incedere spigoloso e per nulla easylistening degli strumenti. Registrato lo-fi e con poco ricorso a trucchi elettronici, la band imbraccia gli strumenti, suona e nel contempo si registra senza troppi fronzoli. Wetson reitera accordi pesanti, prolungandone se necessario la durata, e prepara la strada per le divagazioni timbriche, racchiuse in figure ritmiche molto complesse, della batteria di Trainer.

My Black Ass e Pull the Cup ne sono un chiaro esempio. La prima comincia con una triturazione della chitarra elettrica da parte di Albini, con basso e batteria entrano tirando calci "nelle palle" all'ascoltatore e Steve che canta le sue rime contro l'ipocrita società americana che odia ancora i deboli e le minoranze. La successiva strumentale è un altro colpo allo stomaco, con la batteria che picchia come mai sentito prima ma gli intrecci ed i cambi di ritmo sono tecnicamente ineccepibili.

Segue la marcia di Crow, con l'hardcore di Song of the Mineral. Quindi un canzoncina apparentemente ripetitiva come A Minute e una canzoncina per martellate su rotaie di treni Dog. Per finire con Il porno star festival degli accordi lasciati in sospeso, pure mat-rock della miglior specie...a là Don Caballero ma molto più soft (se di soft si può parlare).


Shellac - At Action Park 1993

  • My Black Ass
  • Pull the Cup
  • The Admiral
  • Crow
  • Song of the Minerals
  • A Minute
  • The Idea of North
  • Dog and Pony Show
  • Boche's Dick
  • Il Porno Star

 

Cari timidoni :oops:, se volete ascoltare l'epitaffio del rock americano non potete non ascoltare At Action Park. Se dopo i primi secondi vorrete piangere :sigh ed abbassare il volume fate pure, ma vi perdereste il meglio :nono:...
Alzate il volume e spaccate le casse :wall... si vive una volta sola :angelo.

 

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 113

Ieri 96

Questa Sett. 113

Questo Mese 2193

Da Sempre 361338

Vai all'inizio della pagina