Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Un po' di tutto/Obey per la prima volta in mostra


Obey per la prima volta in mostra

Succede a Napoli!

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-1.jpg

Cosa: #Obey, Shepard Fairey
Quando: dal 6/12/2014 al 28/02/2015
Dove: PANǀ Palazzo Delle Arti Napoli
Perché?: io ci sono stata e ho voglia di raccontarvi cosa ho visto, a fine lettura, saprete perché non potete rinunciare a questa occasione.

- Shepard Fairey è a Napoli! 
- She… chi?
- Obey!
- O… cosa?
- Hai presente il faccione di Obama in quadricromia, infilato ovunque durante la sua campagna elettorale, con quella bella scritta in caratteri cubitali: HOPE? 
- Sì, grande!


Un dialogo come questo è molto probabile dopo aver ascolto il nome di uno dei più grandi esponenti contemporanei della Street Art; non ve ne vergognate, io stessa conoscevo la quadricromia di Obama, ma ignoravo il nome del suo artista. L’importante è non fermarsi a ciò che associamo immediatamente a lui ed essere curiosi di andare avanti nella conoscenza perché Shepard Fairey è molto più che il celebre ritratto di Obama.
Per cominciare, invece che Shepard Fairey, possiamo familiarizzare con lo pseudonimo che precede il titolo di molte delle sue opere: Obey, quasi una sorta di rivendicazione della propria personale visione delle cose, dei personaggi, del mondo. Per facilitarci, associamo a questo nome una delle sue immagini simbolo:Obey Giant

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-2.jpg

...non guardatela con perplessità, ma soltanto come il tratto deciso di chi sa chi è, e ha tutta l’intenzione di mostrarsi allo spettatore nella sua essenza.
L’osservatore, una volta incontrato Obey, non ha via di scampo, diventa inevitabilmente parte della sua arte: con uno sguardo che pian piano si fa attento, un pensiero, un sorriso, una domanda. 

“È un dialogo costante con l’osservatore, ciò che faccio è inviare uno stimolo e rispondere con un nuovo stimolo in base alla risposta ricevuta” [Obey]

“Tutte le sue azioni sono legate non all’immagine in se stessa, ma all’insediamento di senso che essa provoca obbligando, in questo modo, l’osservatore dell’opera a scegliere in che modo essere nel mondo” [M. Sgroi]


Lo stesso Obama mostra questa consapevolezza nel suo ringraziamento a Obey per lo spontaneo sostegno, durante la campagna elettorale.

“Ho il privilegio di essere parte della tua opera d’arte e sono orgoglioso di avere il tuo sostegno” [Barack Obama]

Massimo Sgroi, curatore della mostra, ben sintetizza il sottotesto di questa affermazione di Obama.

“La hope passa, l’arte resta” [M. Sgroi]

Della Campagna Hope, che Obey ha autonomamente attuato in favore di Barack Obama, in mostra sono presenti i celebri manifesti: HopeChangeProgress,Vote

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-3.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-4.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-5.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-6.jpg

e per la prima volta in assoluto viene esposta la monumentale tela Capitol Hill.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-7.jpg

Il critico d’arte Peter Schjedahl definisce la rappresentazione obeyana di Obama: “la più efficace illustrazione politica americana  dai tempi dello zio Sam”. A proposito del celebre zio Sam, in questa retrospettiva è presente anche: Uncle Samp

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-8.jpg

Obey trasforma Obama in un’icona pop, proprio come aveva fatto Warhol con Marilyn, in questa occasione possiamo ammirare anche la visione obeyana dei due.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-9.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-10.jpg

L’arte di Obey è un messaggio e una chiara affermazione di pace che, con la sola potenza dell’immagine, scalfisce irrimediabilmente la sensibilità e la coscienza dell’osservatore, basti pensare a opere come: Greatings from IraqGuns and rosesWar by numbersVivi la revolucionTree of Peace.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-12.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-13.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-14.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-15.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-16.jpg

Una pace che va fondata sull’uguaglianza, come non essere catturati dallo sguardo fiero della bellissima protagonista di Afrocentric?

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-11.jpg

Obey porta l’osservatore al centro della contraddizione, le sue stesse installazioni spesso lo sono, come è avvenuto a Venezia, città simbolo della tradizione, in cui viene dispiegato nel bel mezzo di Piazza San Marco il forte messaggio di Obey, anche se, in questo caso, l’Artista mostra rispetto per il luogo mediando anche nella rappresentazione. In mostra troviamo un interessante contributo.

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-17.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-18.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-19.jpg

Le tematiche di Obey coinvolgono anche la musica, lo sport, la storia. 

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-20.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-21.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-22.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-23.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-24.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-25.jpg

Potrei dirvi ancora tante cose sulla scoperta di Obey, ma spererei davvero che, dopo aver letto il mio articolo vi venga voglia di visitare questa mostra, considerando che questo è l’entusiasmo di chi, prima di ieri, oltre al famoso manifesto HOPE, di lui non sapeva niente e, adesso, continuerà ad interessarsi a questo sorprendente artista.
Un'ultima cosa! Per tutti i social addicted, so che vi siete già entusiasmati per hashtag contenuto nel titolo della mostra, ma non è tutto: c’è uno spazio in cui è possibile fare una foto insieme a #Obey! Non proprio lui, ma con uno sfondo in cui c’è il suo famoso Giant, da condividere nelle community a cui siete più affezionati!
Io mi sono fatta contagiare, tu cosa aspetti?

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-26.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/naimablu/mostra-obey/t/t_foto-27.jpg

Per discutere dell'argomento, potete adoperare il nostro forum andando qui... 

Copyright © www.omnicomprensivo.it. Vietata la copia!
Nota: le immagini adoperate nell'articolo sono prese dalla rete, il Copyright copre pertanto unicamente il testo scritto.

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 20

Ieri 101

Questa Sett. 685

Questo Mese 1468

Da Sempre 373573

Vai all'inizio della pagina