Ti trovi qui:Portale/Sezioni/Un po' di tutto/Depeche Mode - Ultra


Depeche Mode - Ultra

http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/fabrizio/depeche-ultra-f1.jpg http://www.omnicomprensivo.it/forum/articoli/fabrizio/depeche-ultra-f2.jpg

E' notte. Prendo la macchina ma non ho una metà precisa.
Nelle mio stereo si sentono le prime note di Barrel Of A Gun: la voce di Gahan si eleva sopra il muro batteria/basso/tastiera ricordando che, a volte, il destino è crudele e ci riporta alla sofferenza ("Whatever I've done, I've been staring down the barrel of a gun"). La chitarra che introduce The Love Thievesmi fa compagnia, mentre osservo le ombre della notte che si distendono per poi ritirarsi. La melodia della canzone si distorce fino ad un cupo finale, uno dei momenti più emozionanti del disco.

Mentre osservo le finestre illuminate delle case così vicine ma allo stesso tempo così lontane, inizia Home, uno spiraglio di luce che penetra il buio della notte: cantata egregiamente da Martin Gore, l'immagine della casa, vista quindi come "riparo", riesce a sollevare per un attimo l'atmosfera opprimente delle prime due tracce. Il ritmo quasi ballabile di It's No Good mi riporta alla realtà: il tema qui è quello dell'attrazione fisica per una donna, ma dal canto di Gahan sembra che tutto sia un'illusione, facile da creare ed ancora più facile da lasciarla scivolare via, dietro le spalle. Mi guardo intorno, non c'è nessuno in giro per strada, mentre la strumentale Uselink cede il passo a Useless.

Useless è proprio uno dei pezzi migliori dell'album: introdotto da un riff di chitarra elettrica, il brano si sviluppa attorno alla voce di Dave Gahan che dà il meglio di sè. La notte fa da padrona in Sister Of Night che è quasi un inno ad essa: l'oscurità è accogliente e tiene tra le sue braccia l'uomo che fugge dalla luce e dalla realtà crudele ("Oh sister, come for me, embrace me, assure me"). Jazz Thieves sveglia la mia attenzione: sembra di distinguere delle facce nella notte, di sentire dei rumori... ma è solo un'apparenza che sfuma in Freestate, pezzo con delle venature blues (la chitarra a tratti ricorda I Feel You dell'album Songs Of Faith And Devotion).

Ma il buio oramai sta per finire, lasciandosi dietro le paure e gli incubi fino all'alba: The Bottom Line e Insight rivelano questo cambiamento ("The sun will shine, the bottom line, I follow you"). L'oscurità ormai è un lontano ricordo ma il viaggio all'interno di essa rimarrà impresso...

Depeche Mode - Ultra

  • Barrel of a Gun (5:35)
  • The love thieves (6:34)
  • Home (5:42)
  • It's No Good (5:58)
  • Uselink (2:21) (strumentale)
  • Useless (5:12)
  • Sister of night (6:04)
  • Jazz thieves (2:54) (strumentale)
  • Freestate (6:43)
  • The bottom line (4:26)
  • Insight (6:26)

Tracce nascoste
Al fondo del disco si trova una traccia nascosta, Junior Painkiller, versione ridotta di una b-side di Barrel of a Gun.  

Per leggere l'intero articolo, potete adoperare il nostro forum andando qui...

Trafiletti e Curiosità

Error: No articles to display

Visitatori

Oggi 0

Ieri 103

Questa Sett. 0

Questo Mese 2076

Da Sempre 351587

Vai all'inizio della pagina